Lavorazione leghe di Titanio Ti-6Al4V

Lavorazione leghe di Titanio Ti-6Al4V - grade 5

CRP Meccanica e Ti-6Al4V

CRP Meccanica non solo lavora le leghe di Titanio dal pieno, ma è stata la prima azienda in grado processare queste leghe tramite la tecnologia del Rapid Casting.

Il Ti-6Al4V è la lega di titanio più utilizzata da CRP e nel mercato del motorsport e dell’aerospaziale.

Questa lega contiene il 6% di alluminio e il 4% di vanadio ed è un’eccellente combinazione di resistenza agli sforzi e tenacità, con ottima resistenza alla corrosione.

Tipologie di lavorazione delle leghe di Titanio Ti-6Al4V

La lega di Titanio Ti-6Al4V può essere processata attraverso

  • Lavorazioni CNC
  • Rapid Casting e saldatura

I vantaggi dell’utilizzo delle lavorazioni delle leghe di Titanio Ti-6Al4V

I punti di forza delle leghe di Titanio Ti-6Al4V sono di grande importanza

  • Leggerezza (densità 4,43g/cm3)
  • Elevato carico di rottura specifico (225,73 MPa/(g/cm3) (carico di rottura 1000 Mpa)
  • Biocompatibilità
  • Bassa conducibilità termica ed elettrica
  • Resistenza alla corrosione e alla tensocorrosione

Lavorazione leghe di Titanio – Ti-6Al4V: la ricottura

Con il termine generico “ricottura” si indica un processo di trattamento termico volto ad aumentare:

  • Tenacità
  • Duttilità a temperatura ambiente
  • Stabilità dimensionale e strutturale
  • Resistenza al creep
  • Si applica in base alle caratteristiche che si vogliono ottenere

Lavorazione leghe di Titanio – Ti-6Al4V: altri trattamenti

Alle fusioni in Titanio, data l’alta reattività del materiale, si applicano alcune operazioni:

  • Fresatura chimica (Chemical mill): per rimuovere l’alpha case che si crea al contatto del metallo con il guscio ceramico
  • Pressatura isostatica a caldo (HIP, Hot Isostatic Pressing): applicazione di pressione isostatica in ambiente inerte (argon) per eliminare i vuoti e le micro-porosità interne al materiale
  • Saldatura TIG (Weld Repair): riparazione di saldatura  in atmosfera inerte (TIG, Tungsteno Gas Inerte), per riempire porosità o depressioni dovute a HIP, tenute sotto controllo per mezzo di ispezioni RX continue
  • Pallinatura (Shot peening): pallinatura controllata per ridurre le tensioni residue e quindi incrementare la resistenza a fatica